Il progetto - No al Dolore - Stanza dei Sogni

07Stanza dei Sogni: a favore dell’eliminazione del dolore pediatrico nelle procedure invasive

 

Obiettivi principali:

  • una miglior efficacia, efficienza e sicurezza del servizio di sedo- analgesia;
  • una miglior qualità della vita del piccolo paziente e della sua famiglia, rendendo sempre meno pesanti le cure e il soggiorno in ospedale.

In particolare, la “Stanza dei Sogni” permetterà:

  • un adeguato monitoraggio delle condizioni cliniche e dei parametri vitali del piccolo paziente e, se necessario, efficaci interventi di rianimazione cardio-circolatoria;
  • la sorveglianza strumentale attraverso i monitor e l’impianto visivo interno, e la sorveglianza attiva da parte del personale infermieristico;
  • la realizzazione di interventi di natura non farmacologica dedicati ai bambini (proiezione di video, racconto di storie durante le fasi preparatorie, piccoli giochi, l’aroma-terapia) per ridurre il più possibile ansia e dolore causati da queste procedure;
  •  la presenza della famiglia e la possibilità di essere a fianco del proprio bambino nelle fasi dell’addormentamento e del risveglio dalla sedazione.
  • La “Stanza dei Sogni” sorgerà al piano terra della palazzina della Pediatria, in un’area contigua al Pronto Soccorso Pediatrico e alla Radiologia Pediatrica, in una sede cruciale per fare del piano terra della Pediatria l’area funzionale dedicata alla gestione dell’urgenza-emergenza pediatrica (per altro anche traumatologica e ortopedica). Tale zona è inoltre facilmente raggiungibile da tutti i servizi che si avvalgono dalla “Stanza dei sogni” (ad esempio l’emato-oncologia, la pneumologia e la gastroenterologia pediatrica) e posta a due piani sotto la Terapia Intensiva Pediatrica.

renderIl Progetto di realizzazione della Stanza dei Sogni prevederà:

  • la ristrutturazione di uno spazio già esistente di ben 110 metri quadri (già libero da funzioni);
  • l’acquisto di attrezzature medicali all’avanguardia così come di mobilio, di materiali dedicati ai bambini e alle loro famiglie e di strumenti per rendere l’ambiente adatto a rispondere agli elementi emozionali che le procedure invasive e dolore suscitano nel bambino e nella sua famiglia.

Rispetto alle due sole stanze di cui è composto l’attuale ambulatorio per le procedure, La Stanza dei Sogni sarà composta:

  1. una sala d’attesa dedicata, ossia uno spazio accogliente per i piccoli pazienti e i loro familiari che potranno così attendere il loro turno (ora sostano in un corridoio);
  2.  tre stanze per le procedure, una per le procedure minori (ad esempio, rachicentesi e aspirati midollari), una per le procedure odontoiatriche e una per le procedure maggiori (ad esempio, per l’esecuzione delle procedure endoscopiche, che pertanto si configurerà come una vera e propria “Suite endoscopica pediatrica”). Tutte queste tre stanze sono di dimensioni adeguate per ospitare, oltre al lettino operatorio e tutta la strumentazione, anche gli operatori e i genitori (questi ultimi limitatamente alla fase di induzione dell’anestesia);
  3.  una stanza di refertazione per i medici;
  4. uno spazio per il risveglio con almeno due postazioni dove i genitori potranno stare accanto ai propri bambini;
  5. una sala per la decontaminazione e la sterilizzazione degli strumenti
  6. un magazzino per i farmaci e altro materiale.

progetto-2Si prevede inoltre l’acquisto di arredi funzionali ai bisogni dei bambini e strumenti medicali specificatamente a loro pensati. L’installazione di un sistema per la filodiffusione interna, per la proiezione di filmati educativi e ludici dedicati ai bambini, per l’eliminazione di odori sgradevoli e per profumare l’ambiente e la predisposizione di decorazioni murarie ad hoc per venire incontro al pensiero fantastico proprio del bambino.

Dove nasce il bisogno

L’attuale ambulatorio per la gestione delle procedure dolorose e invasive in sedo analgesia si trova in spazi che risultano inadeguati…[continua]

Bacino d'utenza

La Pediatria dell’Azienda Ospedaliera di Padova serve un territorio di riferimento così articolato…[continua]

Promotori e partner

L’Azienda Ospedaliera e l’Università di Padova sono attori e promotori istituzionali del progetto….[continua]

Errore: Nessuna Pagina di Pagamento è configurata.Clicca Quì per farlo adesso